Incidente in barca – Come ottenere il risarcimento danni

Mar 18, 2020 | Incidenti stradali | 0 commenti

Incidente in barca – Come ottenere il risarcimento danni – Chi non ama uscire in barca con il suo senso di libertà?
Ma se malauguratamente vi dovesse capitare di essere vittima di un incidente sarà necessario rivolgersi direttamente ad avvocati esperti, in particolare modo di incidenti nautici, per risolvere nel miglior modo possibile e a vostra tutela una spiacevole vicenda.

Una domanda: vi siete mai chiesti quali siano i passi giusti e necessari da compiere nel caso di un incidente in barca?

E’ possibile ottenere un risarcimento per la molteplicità dei danni subiti, tanto alle persone quanto alle cose, occorre però produrre una serie di documenti adeguati e seguire regolari procedure che permettano la liquidazione del danno.

Il risarcimento per i danni subiti è una lecita richiesta che la nostra esperienza nel settore saprà farvi ottenere.

E’ possibile che la querelle si risolva in modo bonario e immediato, oppure occorrerà intraprendere una precisa e specifica azione legale; in entrambi i casi il giusto supporto professionale non potrà che facilitare la risoluzione della questione in essere.

Le imbarcazioni da diporto non possono non essere munite di assicurazione civile verso terzi così come accade per le RC auto.

Fatta questa doverosa premessa, per ottenere il risarcimento per un incidente in barca, occorre, non appena occorso l’incidente, avvisare tempestivamente le autorità portuali; l’intervento di questi è necessario ed obbligatorio per i rilevamenti del caso.

E’ inoltre necessario avere la lucidità di tenere a mente alcune informazioni necessarie.

E’ opportuno, infatti, entrare in possesso con chiarezza e certezza delle generalità di chi guida il natante e dell’assicurato dello stesso.

Andiamo per ordine, ogni imbarcazione ha un proprio nome, numero di matricola e l’immancabile targa, tutte queste informazioni dovranno essere annotate senza errore alcuno.

Incidente in barca – Come ottenere il risarcimento danni

Conoscere la compagnia e l’agenzia presso cui è stata stipulata la barca è un’altra delle informazioni necessarie. Numero di polizza assicurativa, data e ora dell’incidente, nonchè la precisa posizione dove è accaduto il sinistro.

E’ di fondamentale importanza raccogliere i dati personali di eventuali testimoni (nome, età, eventuale grado di parentela con il soggetto principale, indirizzo, numero di telefono).

Non sarà difficile scattare anche delle foto per avere un fermo immagine del sinistro. Diverse foto da diverse angolazioni permetteranno alla compagnia di meglio comprendere la dinamica dell’accaduto.

Grazie a tutte queste informazioni e alla nostra comprovata esperienza nel settore non tarderà ad essere emessa una richiesta di risarcimento danni.

Tale richiesta dovrà essere corredata dai dati dell’avente diritto.

La richiesta dovrà essere accompagnata da una relazione che riassumerà come si sono svolti i fatti, saranno allegate eventuali certificazioni mediche che attesteranno le lesioni subite, la prognosi determinata, ed in seguito, l’avvenuta completa guarigione o gli eventuali danni permanenti e/o provvisori.

In caso di morte si dovrà allegare lo stato di famiglia della vittima.

Una volta in possesso di tutta la documentazione necessaria sarà compito nostro contattare la compagnia assicurativa e fare la richiesta di risarcimento per danni.

La compagnia assicurativa chiamata in causa avrà un tempo stabilito dalla legge per dare una risposta.

L’offerta dovrà essere motivata e adeguata alla reale entità del danno subito, i nostri avvocati specializzati in incidenti in barca metteranno in moto la macchina legale affinché i diritti dell’assistito possano prevalere.

Richiedi consulenza ad un professionista specializzato nel risarcimento danni in barca

Ti potrebbe interessare anche:

Come trovare l’ avvocato migliore per il mio caso